::   Tenute Statiche  ::   Tenute Dinamiche  ::  
  ::   Compatibilità e conservazione  ::   Schede materiali   ::  

Tenute dinamiche con "O" Rings

Le tenute dinamiche sono caratterizzate dal fatto che le superfici combacianti ed in moto relativo tra di loro presentano tra di esse un certo “gioco”.

Occorre quindi tenere conto di più fattori per un corretto funzionamento della tenuta.

Innanzitutto occorre che la superficie dell’ “O” Ring si presenti omogenea ed esente da difetti e le dimensioni entro le tolleranze stabilite.

Le sedi degli alloggiamenti degli anelli di tenuta devono essere accuratamente lavorate e tutti gli spigoli opportunamente raccordati onde eliminare effetti di intaglio dannosi per l’elemento di tenuta. Le sedi stesse devono essere progettate e realizzate tenendo presente la tabella qui riportata.

Nelle tenute “pistone-cilindro” occorre che il pistone cilindro sia sufficientemente sostenuto e guidato onde evitare all’ “O” Ring una funzione di sostegno e di centraggio con conseguente sua rapida usura e detrimento di una tenuta durevole nel tempo.

Per le basse pressioni sono ammessi dei “giochi” meno ristretti, come nel caso della rubinetteria; per le alte pressioni occorre ridurre al minimo il “gioco” tra le parti onde evitare il trafilamento che è causa della rapida distruzione dell’ “O” Ring.

S mm

B mm

A mm

R mm

1

1,5

1,78

2

2,5

2,62

3

da 3,5 a 3,53

4

5

5,34

6

da 6,99 a7

8

9

10

0,90

1,35

1,65

1,80

2,25

2,35

2,70

3,15

3,60

4,50

4,80

5,40

6,30

6,30

8,10

9,00

1,30

1,95

2,35

2,60

3,25

3,60

3,90

4,55

5,20

6,50

6,95

7,80

9,10

9,10

11,70

13,00

0,2

0,2

0,2

0,2

0,2

0,2

0,3

0,4

0,4

0,5

0,5

0,6

0,6

0,6

0,6

0,6







Home

L'Azienda

Catalogo

Contatti


Reg. Imprese, Cod Fisc
P.IVA 00532200367
REA MO170632